Aiguille d’Argentiére – Couloir Claire Chazal

Finalmente Bianco…è tanto che volevo andarci, ma per una serie di inconvenienti miei e dei vari compagni, quest’anno sembrava irraggiungibile. Anche se non offre tante vie in condizioni, il Bianco è sempre il Bianco….eccccchecccazzzo!!!

Sabato mattina, tra un tiro e l’altro alla Rota col Cominelli, la telefonata decisiva con Beppe, dirige le nostre forze (e voglie) verso Chamonix per una corsa in giornata l’indomani.

Appuntamento alle 04.15 al parcheggio di Brescia centro. E culo vuole che stavolta, per lo meno, partiamo davvero! Arriviamo a Cham, neanche a dire il vero, che subito una pattuglia di due pulzelle in divisa ci ferma…..”E’ un reato in Francia tenere i fendinebbia accesi”, dice una….ed io replico “Eh cazzo, ma se prima del traforo c’era nebbia, cosa ci posso fare?”. La mora ci lascia passare, forse impietosita dalle occhiaie che “indossavamo”, ancora un pò stonati dal viaggio ma euforici per la destinazione.

Vedendo le condizioni del Plan De l’Aiguille dal paese, corriamo verso l’Argentiere, cosi da assicurarci una via e ritorno al pelo in funivia (Beppe non scia ed eravamo con le ciaspole).

Insoma fatto sta che alle 10 circa attacchiamo slegati il pendio che man a mano diventa couloir, impennandosi sempre di più. Ci leghiamo davanti ad un friabile strapiombo di roccia, dopo che avevamo percorso gia un terzo della via, quasi tutta su roccia per assenza di neve e ghiaccio. Proseguiamo i restanti tiri che richiedono passaggi di M5 ma ben proteggibili da nut e friend, fino al pendio ghiacciato di 80mt finale. Di comune accordo optiamo per una rapida discesa nella speranza di beccare l’ultima corsa di discesa della funivia….e cosi infatti succede.

Arrivati a Cham, è d’obbligo il giro per i negozi, ma stranamente sia io che il compagno non riusciamo a spendere nemmeno un centesimo di euro…..avremo forse tutto, o non ne avremo più nemmeno uno?

Haluti a tuch, comunque anche se le condizioni sono magre, consiglio un giro anche in giornata all’Argentiere…potete godervi una scalata magnifica al costo complessivo di circa 90 euro (se siete in due) tra benzina, autostrada e funivia, con traforo (se abbonati).

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...