“Bonatti-Mazeaud Via dell’Amicizia” Petites Jorasses Monte Bianco

Son bastate 2 telefonate per organizzare la salita….io, Maurizio Piccoli e Dario Sandrini decidiamo cosi di andare a ripetere questa magnifica via, cogliendo l’occasione per sfruttare la connessione internet, i fornelli, la luce e ogni comfort nel nuovo bivacco Gervasutti.

Giovedi e venerdi tempo fantastico….

Tralascio l’avvicinamento struggente verso il bivacco, tra guadi, ghiaioni e corde fisse……inizio dal bivacco.

Che dire, dopo una breve navigata su internet sul super tecnologico pc incassato, ecco che ci accingiamo a preparare la cena sul fornelletto…..si perchè appena il sole non illumina più i pannelli la corrente si esaurisce (un cartello segnala il temporaneo guasto all’accumulatore).

Nottata comodissima su letti nuovi di zecca con materassi livellanti per la schiena e coperte nuove di trinca…..beh alpinismo moderno in tutti i sensi.

Sono le 8 passate di mattina quando attacchiamo la via baciati dal sole caldo, dopo un facile zigzagare tra i crepacci del ghiacciaio. Alla nostra sx la est e parte della nord delle Jorasses…….da mancare il respiro.

Decidiamo che io farò i tiri fino all’ottavo tiro, i più duri, poi a seguire Maurizio fino al traverso e Dario fin in vetta.

Stupenda arrampicata in diedro la prima parte, che supero in libera grazie anche all’assenza di colate di acqua. Il tiro del tetto Bassanini lo grada 6c, Piolà 7a……..secondo me non supera il 6c.

La cordata sale allegra ed in sintonia……anche se avrei voluto strangolare uno dei due compagni che ha fatto precipitare la mia macchina fotografica da 380€ nella terminale. Purtroppo fa parte del gioco, qualcuno direbbe, si ma……stavolta ho perso di brutto!!

Nella parte alta cerchiamo la variante d’uscita per la via Manera, ma nessuno dei tre (Dario istruttore Ugolini e Maurizio del CAAI) riesce ad individuare il diedro (5+ Bassanini, 6b Piolà).

Comunque raggiungiamo la fine della via attraverso l’itinerario originale in cresta, calandoci poi dalla vicina via sportiva.

Parete super fantastica, via super ingaggiante con uno sviluppo che tocca i 700mt a causa di un lungo traverso a 3/4 di parete.

Ritorno a Courmayeur di notte e poi a casa alle 4.30 di stamane…….alle 6.30 stavo gia giocando con camion ribaltabili e costruzioni!!!

Annunci

2 thoughts on ““Bonatti-Mazeaud Via dell’Amicizia” Petites Jorasses Monte Bianco

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...