Concarena….tra perlustrazioni e scoperte….

Negli ultimi due weekend, io ed il buon Sandro, siamo andati a zonzo tra le crode per scovare nuovi itinerari da aprire e, perchè no, itinerari da ripetere.

A pochi passi dalla nostra via “Fuga da Alcatraz” ci imbattiamo in due linee molto ardue ed interessanti. La prima dovrebbe chiamarsi “Via delle Mogli” aperta dall’amico Ralph, ed un’altra di stampo classico che taglia la parete da sx verso dx. Decidiamo, questo sabato scorso, di fare una breve perlustrazione, quindi attacchiamo il primo tiro della via di Ralph, che risulta essere chiodata molto bene, alternando fix a chiodi, con sosta su catena! Niente male!! Individuta la linea, invece, della via classica, deviamo su quella fino all’uscita di un diedro strapiombante con uscita friabile. Non abbiamo chiodi e materiale adatto, quindi ci caliamo dai due chiodi vicini, evitando il cuneo di legno.

Scendiamo e scrutiamo la bellissima parete fatta di placche e fessure perfette, cercando dove poter aprire una linea senza intersecare le altre. Non capiamo dove esca però la via classica (più corretto dire tradizionale, come si vedrà poi). Zaino in spalla e via che ci portiamo verso le Corne Rosse dove son stati aperti quasi 4 itinerari ad opera di Ralph ed Ivan. Nello scendere il ghiaione vediamo il monotiro a spit che aveva aperto Ralph su una placca fantastica fronte al Pilastro Beppe Chiaf, notiamo poi una linea a fixe sul pilastro di 70/80mt circa che sta a pochi metri e un’altra linea a chiodi vecchi (in realtà ne abbian visto solo uno di chiodo) sul versante opposto.

Bene, ci diciamo, come si immaginava la Concarena non è così vergine come ci vuol far credere di essere.

Ieri….armati di trapano (i puristi aspettino prima di linciarci) ci portiamo alla base della Parete Nord del Pilastro Beppe Chiaf,alta circa 150-200mt, ben lontani dalle due vie esistenti. La linea logicissima che avevamo puntato, usciva per un diedro strapiombante solcato da una fessura yosemitica obliqua verso sx.

Parto io sul primo tiro…..ci saranno a far tanto 0 gradi, ed il ghiaccio sui sassi alla base ce lo fanno capire senza termometri alla mano. Salgo un susseguirsi di fessure e placche a buchi, piantando i fixe ogni 3 massimo 4 mt….l’etica è soggettiva….la via vorremmo renderla ripetibile solo con rinvii e serie di friends, magari verrà presa in considerazione anche dagli sportivi!!

Arrivo in cengia, recupero Sandro che propone a occhio un 6c+/7a, ma andrebbe ripetuta in estate quando le scarpette fanno grip e non quando sembra di scalare con i Koflach!!

Scambio di materiale, e via che si lancia sul muro verticale tagliato da 4 fessure verticali perfette…lui sale quella di dx (un bel 6c con una sezione ad incastro non banale) e arriva in cengia alla base della super fessura.

Qui la beffa…………………..”Noooooooo, ecco dove usciva la via classica……….possibile!!!!!! Beh la linea l’avranno vista anche loro che era fantastica!!!!! Vabbè, vieni che decidiamo…”.

Io rispondo “!%&£$!!!!!  ?^&/()=%$!!!!!……accipicchia che sfortunella!”…….credo mi abbiano sentito fino a Breno. Arrivo in sosta e comincio a scrutare a sx e a dx. Vediamo l’evidente diedrone di sx, ma mi oppongo al solo pensiero di risalire ancora diedri…..volevo le placche e le fessure accccc!!!!

Comunque di comune accordo decidiamo di non accavallarci ne incrociare la linea esistente, primo per un fattore di rispetto, secondo perchè in teoria bisognerebbe chiedere il consenso di chi, prima di noi, è gia passato.

Forziamo verso dx senza, appunto, intersecare o sovrapporsi , facendo sosta sotto ad un tetto che per passarlo fuori devi prima arrivarci da una placca a specchio solcata da microfessura ad incastro di unghie. “Beh non era quello che volevi? Placche e alte difficoltà? Eccoti servito!!” Penso io, o qualcun’altro per me!!

Ok, per oggi basta, è tardi, siamo congelati e rischieremmo di modificare lo stile di chiodatura, quindi verrebbe fuori una ciofega.

Doppie e a terra.

Ne approfitto per fare un’appello: SE AVETE APERTO O AVETE INFO DI VIE NEL GRUPPO DELLA CONCARENA, SAREI LIETO DI RICEVERLE. STIAMO RACCOGLIENDO UN PO DI INFORMAZIONI PER PUBBLICARE UNA GUIDA IN FUTURO. Ci vorranno certamente anni, ma ne è gia passato uno e le info di questa montagna sembrano irreperibili.

Ciao Guerza

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...