Corna Blacca – parete Sud del Pilastro Perforat

He he he…. il buon Massi si preoccuberebbe per me….gia sento le sue parole :”Mi spiace che tu non abbia combinato nulla….”, ma è giovane di scorribande esplorative e di salite alpinistiche e la scoperta dell’alpinismo di casa non rientra ancora nei suoi interessi; come per tanti ora è il momento  della Val Daone e di Arco, io sinceramente ne ho la nausea.IMG_0541

Se ne parlava giusto qualche giorno fa con Anello quando, insieme al compagno Tenny, ha aperto una via nuova che si innesta sulla via di cresta (mia e di Sandro) Selvàdec appunto in Corna Blacca. Gli ultimi anni che ho dedicato alle nuove salite sulla montagna di casa, hanno richiamato l’attenzione di molti, sia per le ripetizioni che per altre nuove aperture.IMG_0542

Certo, bisogna un po accontentarsi, ma i dislivelli e gli ingaggi non sono meno a pareti e montagne piu prestigiose, di fama, di questa.

L’altro ieri, io e Sandro scendendo dalla Maddalena dopo una seduta in falesia, abbiamo dato un’occhiata col telescopio alla parete sud della Corna Blacca, e tra tutti i pilastri presenti, il Perforat è senza dubbio il più aggettante ed imponente.

Detto fatto, stamane partiamo in direzione Onodegno in Val Sabbia. Perdiamo due ore nel cercare di non far precipitare la mia Subaru da una scarpata a causa dello spesso ghiaccio sulla carreggiata della mulattiera chiusa al traffico. Stamane ho scoperto i limiti dei pneumatici invernali………

Risaliamo, non ho capito bene quanto, 700-800-900mt su pendio erboso a 45°……arrivo alla base del pilastro in maglietta e completamente categoricamente insuperabilbalbelmente devastato!!!!! Sarà che son 5 giorni che non fumo e sto purificando i polmoni….anche se rimango dell’idea che il pendio era in piedi di brutto!!!!IMG_0548

Programma per oggi è di dare un’occhiata alle possibili linee, ed in caso ripetere la via di E.Frignani e B.Facchi che sale per i 200mt di parete in un diedro con passaggio in un foro nella roccia che da il nome, per l’appunto, al Pilastro.IMG_0556

L’ambiente è super selvaggio, siamo circa a 1600mt, non c’è anima viva e siamo immersi in un gigantesto anfiteatro di roccia tra Corne e Pilastri per km…..

Tornando alla parete, beh, la roccia lascia un pò a desiderare…volendo si potrebbe aprire qualcosa a spit sulle rare placche compatte…..si ma non ne vale la pena purtroppo. Decidiamo di effettuare la prima della via gia esistente ma anche qui….pota……devi proprio crederci fino in fondo per salire un diedrone di IV super friabile!!!!!IMG_0564

Zaini in spalla e giu di corsa, mica tanto di corsa, verso una baita rifugio non gestita. Troviamo di che cibarci e bere birra , tutto gratis, cercando in compenso di ripulire tutto e lavare le pentole utilizzate per la buonissima pasta al pomodoro con cipolle. Certamente torneremo i primi giorni dell’anno per tentare una parete niente male avvistata in mattinata….in quell’occasione porteremo al rifugio quanto abbiamo sottratto. Magari ci fossero più bivacchi del genere in montagna!!!IMG_0563

Anche questa volta invito i colleghi alpinisti boscaioli salta fossi a fare un giro tra queste Corne….c’è roba davvero interessante!!!!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...