Adrenalina adolescenziale……..versione ormai da matusa ;-)

E’ proprio vero, quello che non avresti mai pensato di fare, dopo anni, ti ritrovi a farlo…..con lo stesso entusiasmo che dedicavo nel fare interminabili trazioni e Pan Gullich a 15 anni invece di studiare.

Ho sempre odiato il lavoro aerobico.

Alle superiori avevo vinto i provinciali di nuoto e mi classificai, non ricordo bene in che posizione, dignitosamente ai regionali…..anni passati nelle piscine sotterranee delle Fiamme Oro di Brescia…….poi mi dedicai alla MTB……non esisteva caldo o gelo…..sempre in Maddalena e dintorni……

Tutti sport iniziati, sfruttati, ma sempre terminati dopo poco…..troooooppoooo stancanti!

Il Windsurf…vabbè….amore e odio😉

Se dovessi calcolare le energie spese per tutti gli sport che ho praticato, credo che “avrei potuto scalare chissà quante volte l’Everest”!!

Il punto è però un altro, o forse di nuovo lo stesso…ci son ricascato!

Su e giù da montagne innevate, per piste o per distese di soffice neve vergine……su e giù……basta…..solo su e giù…..l’essenza della vita, della libertà, dell’essere uomo vivo si esprime nel salire e scendere con degli sci e delle pelli, montagne che possano regalare all’individuo l’importanza di sentirsi……VIVO.

No, non troppo complicato come discorso, chiunque abbia una passione, passeggera o meno, semplice od estrema che sia, questa è la semplice ma profonda realtà.

Domenica 12 gennaio, con Pablo e Ilenia, ci rechiamo in Val Bognanco, presso il Rif. San Bernardo, per la gara FISI La Veia Cum La Fioca…..4 salite e 4 discese, per un totale di 1150mt di dislivello positivo…..Immagine

Ed ecco che arriva la tanta attesa gara FISI di Pinzolo del 15 gennaio: Vertical Doss Toni Masè, questa in notturna, sotto un’abbondante nevicata…….con me c’erano Pablo Ayala e Andrea Cominelli (non iscritto). 1000mt sparati su per la pista nera che parte da Loc. della Rigoza.

Arriviamo in super ritardo dai rispettivi lavori, dopo 200mt di risalita della pista a canna, intravedo il cencellino di partenza…..gli organizzatori mi vedono…..io ansimo…..loro urlano…..cazzo hanno dato il via…….

L’acido lattico nelle mie gambe caglia……il mio cuore sputa sangue….parto per ultimo già stanco….mi farò 1300mt filati……ne supererò un bel po’ di atleti (secondo i miei canoni😉  ) ma al cambio sci/ramponi ecco la fregatura……non avevo avuto tempo di regolarli allo scarpone.  Improvviso, stringo, lego e parto. Durante la risalita sul ripido pendio, ecco che mi tornano alla mente le innumerevole risalite invernali alle pareti, sotto stellate mozzafiato o ,come in questo caso, a fastidiose nevicate……riprendo qualche fungaiolo “dal polpaccio tenero” ed ecco che, rimettendo gli sci, intravedo il traguardo………..e anche stavolta non sono arrivato ultimo!!Vertical Doss

Conclusione della settimana, sabato 18, sotto un forte acquazzone ed una bagnata nevicata, risaliamo e scendiamo per ben tre volte (1800mt disl. totali) le tristissime piste di Monte Campione, io Andrea C. e Nicola Saleri.

Quest’ultimo fortissimo ciclista e sci alpinista……che all’ultima risalita decide di farmi da personal trainer. “Guerza dai!!!!! A fuoco contando fino a 30 falcate!!!!”…..così ad intervalli di 5 minuti………….RISULTATO: nausea ancora prima di arrivare in cima…..viaggio di ritorno da sbocco……vomitata fotonica al parcheggio di Camignone!!!

Ecco….ho capito come ci si dovrà allenare d’ora in poi…..

(vabbè, questo tracciato non lo pubblico🙂   )

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...